Vogliamo un piano ARO realmente partecipato e condiviso

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il meetup paternese ha protocollato un’istanza indirizzata all’amministrazione comunale chiedendo agli uffici competenti se si è proceduti ad avviare l’iter partecipativo per l’elaborazione del piano d’intervento ARO, mettendo fin da subito la città a conoscenza delle date previste e allargare tale tavolo partecipato a tutta la cittadinanza, anziché alle sole associazioni ambientaliste e di categoria.


Infatti, in data 02/02/2016 si è proceduto alla stipula del disciplinare d’incarico tra la ESPER srl e il Comune di Paternò per un ammontare complessivo di € 39.500,00 che all’art. 2 lett. C) prevede “la redazione del progetto tecnico preliminare d’appalto con differenti scenari organizzativi dei servizi di raccolta integrata dei rifiuti urbani, delle raccolta differenziata, e dei servizi accessori, ciascuno con analisi tecnica ed economica, preceduto da almeno due “Forum di discussione preliminare” quale spazio di discussione nei quali le associazioni di categoria e le associazioni ambientaliste potranno fornire suggerimenti che, qualora ritenuti validi, saranno presi in debita considerazione per l’eventuale modifica del progetto preliminare”.


In questi mesi, supportato da associazioni di cittadini sensibili alla tematica, il MoVimento paternese, ha intrapreso una campagna di informazione riguardante la questione relativa alla gestione dei rifiuti solidi urbani, individuando criticità economiche ed operative nell’attuale sistema gestionale e stilando una serie di proposte atte a contribuire positivamente al raggiungimento degli obiettivi che il servizio affidato si prefigge di raggiungere.