Si chiude #un2014inmoVimento, buon anno nuovo!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In questi  ultimi giorni sulla nostra pagina facebook  abbiamo fatto un report di tutte le attività svolte dal meetup paternese in questo 2014, che riprendiamo attraverso questo articolo (di sotto riportato). Il MU paternese è attivo dal 2011 e giorno dopo giorno, raccoglie i frutti del proprio lavoro. Però bisogna ancora crescere e lavorare per costruire un reale progetto condiviso per la città e quindi vi chiediamo di mandare al nostro indirizzo mail: movimento5stellepaterno@gmail.com  una vostra proposta e di conseguenza partecipate per provare a realizzarla, guardiamo all’anno nuovo con rinnovato vigore e voglia di fare.

Buon 2015!

Report #un2014inmoVimento:

 

  • Iniziamo con la mozione presentata all’Assemblea Regionale Siciliana per la salvaguardia del presidio ospedaliero SS. Salvatore: http://goo.gl/3lEY0p  Ve la ricordate? Però non bisogna dimenticare che questa lotta è ancora lunga, e quindi abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti. Noi come cittadini e forza politica avente i suoi portavoce all’interno dell’istituzione, CI SIAMO!

 

  • In merito alla situazione del sepolcreto di #Paternò, all’inizio del 2014 facevamo questa segnalazione all’amministrazione comunale: http://goo.gl/4BrPVQ Tutt’oggi non abbiamo ricevuto nessun riscontro! Ma la questione è più grave del previsto, considerando il fatto che in pochi hanno ben chiara la progettualità in merito alla questione sopracitata di questa Giunta, sempre se hanno un progetto.

 

  • La valle del #Simeto, avrà mai pace? Ormai ci facciamo la stessa domanda da parecchi anni. Da quando il #M5S è approdato nell’istituzioni, attraverso atti parlamentari ha richiesto interventi tempestivi, volti alla salvaguardia dell’Oasi come la risoluzione all’#ARS, prima firmataria Gianina Ciancio dove si impegnava il Governo Regionale ad adottare misure urgenti riguardanti la zona denominata “Ponte Barca”. Come risposta dopo un paio di mesi ci siamo ritrovati a fare questa segnalazione: http://goo.gl/H6Wzvl

 

  • A Marzo abbiamo intrapreso e parzialmente vinto una battaglia per bloccare la cementificazione di alcune aree agricole, attraverso i portavoce del #M5S la nostra voce arrivò anche a #Palermo: http://goo.gl/ff2YbO Su questa questione non bisogna abbassare la guardia!

 

  • Non volendo commentare l’ennesima notizia sulla chiusura del punto nascita, la cessazione di un servizio che dovrà fare riflettere i paternesi e non solo, sicuramente servirà alla città a far capire chi sono i lupi travestiti da pecore. Mentre ancora qualcuno utilizza il P.O di #Paternò per la propria passerella, il #m5s attraverso un’interrogazione parlamentare, primo firmatario Francesco Cappello, aspetta di sapere se in materia di sicurezza per le partorienti e dei nascituri l’Assessorato competente abbia posto in essere tutte le necessarie considerazioni ed i relativi studi sulle pericolosità della strada statale 121 e 284, e se sia prevista una eventuale quanto necessaria messa in sicurezza delle due strade. Leggi articolo: http://goo.gl/WEjnlF

 

  • Nel mese di Febbraio dopo l’invito del meetup paternese, l’amministrazione comunale delibera per aderire all’ iniziativa simbolica “M’illumino di meno”: http://goo.gl/E9azrD Però leggendo la suddetta delibera: http://goo.gl/NEJSNk non si capisce come abbia voluto sensibilizzare la cittadinanza nella “giornata del risparmio energetico”, ma soprattutto la reale progettualità di questa amministrazione riguardante l’efficientamento energetico.

 

  • Già nel settembre del 2013, il MU di #Paternò con i propri portavoce alla Regione, Gianina Ciancio e Francesco Cappello aveva effettuato un sopralluogo presso il presidio ospedaliero SS . Salvatore. (per saperne di più_>http://goo.gl/dVLyGm ) Dopo aver raccolto diverse domande , sotto i nostri banchetti, da porre al direttore sanitario. Nella mattinata del 20/01/2014 nella direzione sanitaria del P.O, insieme ad Ornella Bertorotta Portavoce al Senato incontriamo il dott. Calì: http://goo.gl/TKoGlp

 

  • Tanti gruppi e uomini della politica paternese, seguono la notizia del giornalista in cerca di passerelle personali. Noi invece lavoriamo all’interno dei nostri gruppi di lavoro e in silenzio riusciamo a presentare proposte. Ad esempio come l’interpellanza presentata all’#ARS, prima firmataria Gianina Ciancio, per valorizzare e tutelare le Salinelle: http://goo.gl/dUCvrn

 

  • Nella giornata del 5 Aprile a #Paternò durante l’evento “Un anno a 5 Stelle”, come in una grande famiglia, dibattiamo e ci confrontiamo sull’ attività svolta dal #M5S con Valentina Zafarana, Francesco Cappello e la portavoce al consiglio comunale di #Mascalucia, Agata Montesanto.

 

  • Con l’approssimarsi delle elezioni europee, il Meetup paternese, nei primi giorni del mese di Aprile protocolla una proposta: di introduzione del “titolo di precedenza alla fasce disagiate”, chiedendo che il Comune di #Paternò adottasse come requisito ulteriore per la nomina degli scrutatori, oltre a quelli già previsti per legge, la condizione di disoccupazione_> http://goo.gl/f4wn5h Analoga proposta è stata presentata da altri meetup locali, tra cui Misterbianco e Scordia ed è stata subito accolta. Sfortunatamente la Giunta del cambiamento preferisce snobbare ed ignorare le richieste del #M5S, che dare un po’ di respiro ai cittadini in stato di difficoltà economica.

 

  • Come non dimenticare il nostro sogno nel cassetto: il “Mercato del contadino”. Un desiderio mai realizzato, grazie all’ostruzione ( inspiegabile ) dell’amministrazione. Vi ricordate l’assurda determina? vi rinfreschiamo la memoria: http://goo.gl/pTqVkg Ma sul nostro sito se volete, potete trovare tutta la storia iniziata nel lontano 2013.

 

  • Come potete intuire dal report #un2014inmoVimento, il MU di #Paternò in questi anni ( e non solo nel 2014) ha presentato innumerevoli istanze e proposte, per la maggior parte osteggiate o ignorate. Ci siamo sempre chiesti se questa sia la prassi regolarmente adottata nei confronti dei cittadini che vogliono contribuire politicamente e socialmente al benessere della città, oppure questo silenzio sia rivolto solo agli attivisti del #M5S. Per sciogliere ogni dubbio, abbiamo provato a fare questo: http://goo.gl/T7dGyO

 

  • Nel mese di Aprile il fiume Simeto rischiava di inquinarsi con l’arrivo delle alghe rosse , attraverso l’operazione di rilascio di acqua dalla diga di Pozzillo, situata a Regalbuto(EN). Cercando di fare un po’ di chiarezza sulla situazione, è stata depositata un’interrogazione parlamentare alla Camera dei Deputati, prima firmataria Giulia Grillo: http://goo.gl/MySbiY

 

 

  • Ogni tornate elettorale ha una sua storia, le scorse elezioni europee hanno confermato che il MoVimento 5 Stelle è la prima forza politica di Paternò_> http://goo.gl/uQbg40  E’ troppo facile nascondersi dietro un dito e dire: “i vostri voti sono solo di protesta”, infatti la nostra intensa attività ha portato alla creazione di proposte concrete e facilmente realizzabili, che però giacciono nei cassetti del comune, sistematicamente inascoltate. Però non bisogna cullarsi nei risultati, ma continuare a costruire un progetto che per poter essere realizzato ha bisogno della volontà di tutti noi.

 

  • Nella mattinata del 20/06/2014 il MU di #Paternò ha consegnato all’ufficio protocollo la petizione ”Trasparenza nelle commissioni”, sottoscritta da oltre 600 paternesi che chiedono di partecipare e vigilare sull’attività e sulle scelte intraprese per l’interesse di tutta la comunità. Una proposta semplice da applicare e collegata alla precedente petizione “IO PAGO, IO DECIDO!”, con la quale si richiedeva la modifica dello Statuto Comunale attraverso l’introduzione di alcuni strumenti di partecipazione diretta. Ricordiamo inoltre che grazie al #m5s e all’operazione #fiatosulcollo dopo svariate richieste e incontri, il Consiglio ha votato per consentirci le riprese in streaming e successivamente adoperarsi per fare in modo che la procedura diventasse una consuetudine.

 

  • Nel mese di Luglio, il meetup di #Paternò protocolla una proposta di istituzione di un Libero Consorzio “Oasi del Simeto”. La proposta nasce da un gruppo di studio apposito, svolto in appositi tavoli tecnici di lavoro e dal confronto con associazioni e cittadini, dopo aver individuato il bisogno di promuovere necessariamente un nuovo modello di sviluppo che metta assieme le peculiarità di un ricco territorio come quello simetino-etneo__>http://goo.gl/sLbKvb

 

  • In merito al ritardo della revisione del Piano Regolatore Generale, fattore di vitale importanza per lo sviluppo della città e di tutto il territorio comunale. Il meetup di #Paternò ha sollecitato l’amministrazione comunale a fornire chiarimenti, presentando anche delle proposte nel mese di Agosto: http://goo.gl/Kj57YM

 

  • Nel mese di Luglio dopo diverse segnalazioni pervenute al GDL “Vivibilità ed equità sociale” del Meetup paternese, il gruppo parlamentare del #M5S Sicilia presenta un’ interrogazione, prima firmataria Gianina Ciancio, indirizzata all’Assessore regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica, chiedendo di sollecitare le amministrazioni comunali a pervenire ad un aggiornamento definitivo delle banche dati sulle utenze per la determinazione dell’imposta sui rifiuti. Infatti l’ interrogazione nasce dal fatto che sono giunte presso alcune utenze di privati e commercianti siciliani, bollettini per il pagamento dell’imposta sui rifiuti sebbene questa non fosse dovuta perché si tratta di immobili dismessi, di persone defunte o di attività commerciali cessate da tempo__>http://goo.gl/20xvBk

 

  • In estate il MU paternese, attraverso il gruppo Parlamentare all’Assemblea Regionale Siciliana ha presentato due interrogazioni, primo firmatario Francesco Cappello, indirizzate al Presidente della Regione, all’Assessore per l’economia e all’Assessore per le infrastrutture e la mobilità per chiedere, rispettivamente, chiarimenti sullo stato di avanzamento in merito ai finanziamenti alla città di Paternò nell’ambito del P.O.FESR Sicilia 2007-2013 Asse VI “Sviluppo Urbano Sostenibile”, linea di intervento 6.1.1.1. e circa la mancata erogazione delle risorse finanziarie destinate al programma ministeriale “Contratti di quartiere II”, in virtù del D.M Infrastrutture del 27/12/2001, supplemento ordinario n. 142 alla Gazzetta Ufficiale del 12 luglio 2012, del 30.12.2002 (G.U. 23.04.2003, n. 94).

 

  • Nel mese di Ottobre, il moVimento paternese interroga, attraverso un’istanza, l’amministrazione comunale e gli uffici competenti in merito alla situazione del Centro Operativo Misto. Infatti la struttura, consegnata al Comune di Paternò nell’anno 2010, in questi quattro anni è stato abbandonato al suo destino subendo atti vandalici e di conseguenza migliaia di euro di danni_> http://goo.gl/K4DJc5

 

  • A Settembre il meetup di #Paternò ha presentato un’istanza indirizzata al Sindaco e al Presidente del Consiglio Comunale, chiedendo di attivare tutte le procedure amministrative per individuare gli interventi da realizzare e presentare richiesta al governo di accesso ai fondi destinati all’otto per mille per l’adeguamento strutturale e l’efficientamento energetico degli edifici scolastici di propria competenza. Infatti grazie ad un emendamento del #M5S alla legge di stabilità 2014 da quest’anno anche gli edifici scolastici potranno godere di una fetta dei fondi destinati alle tasse_> http://goo.gl/n8o0KF

 

  • Ci rammarichiamo quando l’aministrazione di #Paternò non risponda ai propri cittadini, come la richiesta di chiarimenti sull’ordinanza sindacale n°33, nella quale si emanava il divieto di diffusione “[…] della pubblicità tramite volantini, depliant, opuscoli e manifesti nelle vie, nelle piazze ed in tutti i luoghi pubblici o di uso pubblico, nonché nei portoni e negli androni delle abitazioni private e sul parabrezza o sul lunotto delle autovetture causa un’ingente quantità di rifiuti con evidente degrado dell’igiene e del decoro della città”. Dato che, nel nostro modo di vedere la politica, alle parole devo susseguirsi i fatti, abbiamo chiesto agli uffici preposti di sapere:
  1. Se e quali, siano state le iniziative intraprese per assicurarsi il rispetto dell’ordinanza;
  2. Se l’amministrazione e il comando della polizia municipale intendano avviare una campagna di sensibilizzazione al fine di ottenere la collaborazione dei cittadini, già come previsto dall’Ordinanza Sindacale.

 

  • Il MoVimento paternese vuole intraprende un percorso condiviso con i cittadini sulla ‪#‎TRASPARENZA dell’‪#‎acqua. E per questo motivo, nella mattinata dell’ 11 novembre ha protocollato all’Azienda Municipalizzata e per conoscenza al Sindaco, una richiesta riguardante un aggiornamento del sito internet, inserendo nello specifico le seguenti informazioni:
  1. La pubblicizzazione sul sito delle analisi chimico-batteriologiche eseguite ai sensi del D.lgs. 31/01 riguardante tutti i pozzi di gestione dell’A.M.A s.p.a;
  2. L’introduzione di una mappatura relativa alla distribuzione dell’acqua divisa per quartiere, in modo da mettere il cittadino nelle condizioni di capire da quale fonte proviene l’acqua che fuoriesce dal suo rubinetto.

 

  • Il mese di novembre ci ha visto impegnati con l’evento “Quartieri in MoVimento”, un’iniziativa che ci ha portato nelle piazze e nelle vie paternesi con il nostro consueto banchetto a confrontarci con chi giornalmente, vive e conosce le problematiche del proprio quartiere e contemporaneamente, muniti di scopa e buoni propositi abbiamo pulito diverse piazze che ci hanno ospitato.

 

  • Sulla questione legata all’aumento dell’addizionale IRPEF e al bilancio, invece di fare becera propaganda elettorale, stiamo cercando di abbattere questo muro di gomma con un esposto alla procura della Corte dei Conti di #Palermo e con un’interpellanza URGENTE, primo firmatario Francesco Cappello , indirizzata all’Assessore regionale alle Autonomie Locali chiedendo una verifica sulla regolarità amministrativa su tale tematica, attraverso l’invio dei preposti ispettori dell’assessorato presso gli uffici comunali di #Paternò interessati alla predetta questione_>http://goo.gl/TyYTQX  Bisogna chiarire l’aspetto tecnico che tutt’oggi è del tutto opaco e irrisolto.

 

  • Nella giornata del 06/12/14 gli attivisti del moVimento paternese insieme a dei residenti della via Fonte Maimonide, hanno bonificato e riqualificato la “Sorgente delle lavandaie” e al contempo pulito e curato il verde adiacente, dimostrando ancora una volta di avere a cuore la pulizia e la cura del bene pubblico. Il meetup di Paternò, credendo fermamente che attraverso piccoli gesti di civiltà si possa cambiare in meglio la Città e  facendosi, ancora una volta, portavoce delle istanze dei cittadini, ha presentato una richiesta agli uffici comunali, chiedendo l’autorizzazione  per  poter collocare nella sorgente una targa permanente e che tale etichetta sarà un dono dei cittadini alla Città e quindi a costo zero per l’amministrazione e le casse comunali.buon