Meetup in conferenza: “Adesso vogliamo creare una vera possibilità di miglioramento per Paternò”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

14247732_10206816286941192_1045355915_o
In sede di conferenza stampa, avvenuta il 2 settembre, Il MoVimento paternese ha ribadito la propria intenzione di concorrere alla prossime amministrative che si terranno nel 2017. Relatori della conferenza gli attivisti del meetup locale Alessandro Paternò e Chiara Tomasello. Ed i
portavoce del M5S: Francesco Cappello, deputato alla Regione Siciliana e Nunzia Catalfo, senatrice della Repubblica Italiana.

In questi anni il nostro moVimento – afferma Alessandro Paternò- pur non avendo alcun rappresentante all’interno dell’assise comunale, è stato l’unica vera opposizione di questa città. Adesso vogliamo creare una vera possibilità di miglioramento per Paternò, avvallandoci della più grande alleanza di idee: quella con la città. I cosiddetti professionisti della politica hanno fallito alla grande, cambiano i colori delle giunte eppure i pupi di questo teatrino sono sempre gli stessi. L’unica vera soluzione sei tu! Tu studente, tu operaio, tu avvocato, tu disoccupato, tu professionista, tu volontario e tu casalinga.”

Un appello rivolto alle donne é arrivato da Chiara Tomasello: “mi sono attivata per dare supporto al gruppo come meglio potevo. Ci siamo confrontati con la cittadinanza girando per le piazze e confrontandoci con i residenti. Un invito in particolare -continua- é rivolto a tutte le donne della cittá: La donna ha un ruolo molto importante nel moVimento, una donna che fa politica con il M5S lo fa per scelta di vita e siamo consapevoli che può essere un sacrificio non indifferente.”

Vogliamo concorrere con uomini e donne della città per essere presenti alle prossime amministrative -spiega Francesco Cappello- E quindi ci è sembrato giusto chiedervi un aiuto: ma non al Movimento 5 Stelle ma alla città. Dobbiamo formulare un programma e questo programma deve camminare sulle gambe di uomini e donne che comporranno una lista che camminerà sulle gambe di un portavoce che ci rappresenterà. Per noi, è una prova del nove. Qui ci sono ragazzi che hanno lavorato per la città ma siamo consapevoli che tutto questo non può bastare”.

Intendiamo portare avanti un progetto serio per questa città: e possiamo farlo solo se ognuno di noi si attiva e partecipa. – conclude Nunzia Catalfo- Il Comune dev’essere la casa dei cittadini: è questa l’idea del Movimento 5 Stelle”.