In questo momento di forte crisi chiediamo agli amministratori locali di fare la loro parte.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In questo momento di crisi le politiche economiche nazionali, chiedono grandi sacrifici a noi cittadini. Con l’istanza presentata giorno 16 novembre 2012 chiediamo all’attuale amministrazione di fare la loro parte.
 


La situazione di grave crisi economica che colpisce la comunità impone anche agli amministratori locali, per quanto di propria competenza, di fare la loro parte per venire incontro e lenire il grave stato di disagio in cui versano le famiglie. In particolare tanti nuclei familiari non sono riusciti a fare fronte al pagamento dei vari tributi locali. Ci si riferisce in particolare alla vecchia ICI, all’imposta sulla pubblicità, al tributo per l’esercizio di arti e professioni, alla Tarsu e alle contravvenzioni irrorate dalla polizia municipale.
A giudizio unanime si rileva come le sanzioni e gli interessi per questi tributi non pagati fanno lievitare, fino ad arrivare a triplicare il tributo iniziale tanto da parlare di assoluta iniquità del sistema di riscossione.
Come da articolo del periodico L’alba del 22 ottobre c.a. Che si allega in copia, il Comune di Biancavilla ha previsto una serie di agevolazione per il pagamento dei tributi pregressi dovuti all’ente locale estinguendo ogni sanzione, l’azzeramento degli interessi maturati e la possibilità di rateizzazione delle somme dovute.
Alla luce di quanto rappresentato, si chiede che anche il Comune di Paternò faccia proprie le determinazioni adottate dal Comune di Biancavilla.