Il coraggio di chiamarlo “cambiamento”!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella giornata del 28/04/2014 in sede di conferenza, il MoVimento 5 Stelle di Paternò ha voluto puntualizzare le assurdità nella determina, riguardante la realizzazione del “Mercato del contadino”, come ad esempio, il paradosso della tosap, che doveva essere pagata 3 giorni prima della realizzazione dell’evento( N.B la determina è stata inviata 11 aprile, l’inizio della manifestazione era prevista per il giorno dopo, cioè il 12). Il MoVimento paternese, è fermamente convinto che l’amministrazione, abbia volutamente ostacolato , forse vergognandosi del fatto che la proposta in questi due anni, non è stata lontanamente pensata dall’amministrazione del “cambiamento”, ma partorita da dei ragazzi (per loro, esclusivamente avversari politici e quindi cittadini di serie B).

Una proposta, che se realizzata, può dare respiro a tantissimi agricoltori locali e allo stesso tempo far mangiare dei cibi sani ai paternesi. Ma il MoVimento 5 Stelle, non vuole mollare ed ha ancora intenzione di portare avanti questa idea, momentaneamente in luogo privato, e per farlo, invita le associazione paternesi che lavorano sul territorio, venerdì alle ore 18.30 al Largo Giovanni Paolo XXIII( Parco del Sole), per un’assemblea cittadina, che avrà come tema proprio l’organizzazione dell’evento nella nostra città.

Il M5S ci tiene a precisare, che fin dal momento della creazione e presentazione del progetto, l’obiettivo è stato quello di sostenere l’agricoltura locale, incoraggiando la filiera corta, quindi un evento sperimentale e senza scopo di lucro. Per questo motivo il MoVimento, nella sua relazione tecnica, aveva chiesto l’esenzione della Tosap per i partecipanti, richiesta che è stata respinta.
Forse non tutti, sono dell’idea che : “Nessuno deve rimanere indietro”!