Claudia Flammia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Claudia-Flammia

Nome: Claudia

Cognome: Flammia

Età: 18

Motivo della candidatura: “Noi svendiamo la nostra onestà molto facilmente, ma in realtà è l’unica cosa che abbiamo”. Il MoVimento 5 Stelle vuole ricominciare da dove i “professionisti della politica” non sono mai partiti. L’incipit della mia candidatura dimora nell’idea di non poter più poggiare la testa sul cuscino serenamente, senza pensare a tutti quei commercianti che sono costretti ad abbassare la saracinesca, non solo per le tasse, ma soprattutto a causa del pizzo, diventato ormai una tassa aggiuntiva. Per tutte quelle volte in cui mia madre mi disse:”Vai via da qui, non c’è futuro!”, per tutti quegli uomini che hanno lottato per salvaguardare quelle idee che non moriranno mai, per tutte quelle volte in cui noi giovani siamo schedati come “gli indifferenti” quando invece avremmo mille cose da dire, a volte da urlare. Se alla maniera marxista “famiglia e società civile sono lo Stato” e non viceversa, noi cittadini e la nostra dignità siamo la nostra stessa città. Agire nell’interesse di chi non specula prudentemente il paese significa alienare la propria dignità e dunque non meritare di possederla. L’obiettivo è di difendere la res publica, limitando coloro che, da anni, ne usufruiscono come res privata. I demagoghi finti politici hanno manipolato le questioni pubbliche al fine di divenire “professionisti della politica”. Io non vanto un bagaglio secolare di esperienza o un seguito generazionale, ma intendo mettere le mie competenze al servizio della nostra città.