Anch’io sono Peppino Impastato

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con la seguente petizione il MoVimento 5 stelle Paternò, intende chiedere il cambiamento del nome della Piazza Nino La Russa, in Piazza Giuseppe (Peppino) Impastato

IN RICORDO

Giuseppe Impastato. Peppino, cosi com’era meglio conosciuto, persona straordinaria che ha combattuto la mafia in Sicilia e che per questa ragione venne assassinato il 9 maggio del 1978 nel corso della campagna elettorale . Ma, pochi giorni dopo, in occasione della consultazione elettorale, i cittadini di Cinisi, scrivendo il suo nome tra le preferenze, riuscirono a eleggerlo simbolicamente, al Consiglio comunale. Dedicare una via, una piazza, un luogo pubblico a Peppino Impastato significherebbe mantenere vivo il suo ricordo contro chi cerca di cancellarlo. Ieri come oggi. Significherebbe custodire gelosamente la memoria di chi è stato assassinato dalla mafia e contro di essa si è battuto a viso aperto.

PREMESSO
La figura di Peppino Impastato rappresenta per la memoria collettiva un simbolo inconfondibile per la lotta alla criminalità organizzata e in specifico alla mafia;

CONSIDERATO
Che questo impegno, che deve essere civile e politico, non può prescindere dalla memoria di chi ha contrastato da sempre questo fenomeno e da chi ha perso la vita per esso;
Che questi simboli sono messi in discussione anche da operazioni contraddistinte da ipocrisia, quando non da colpevole indifferenza o consapevole ignoranza, come nel caso del Sindaco di Ponteranica (BG) che lo scorso anno ha fatto rimuovere la targa d’intitolazione della biblioteca comunale a Peppino Impastato dichiarando che fosse meglio lasciare la biblioteca senza intitolazione, o come nel caso del Consiglio Comunale di Bergamo che ha bocciato una mozione proponente, l’intitolazione di una via a Peppino Impastato;
Che per il suo assassinio sono stati condannati i boss mafiosi Vito Palazzolo e Gaetano Badalamenti rispettivamente a trent’anni di carcere e all’ergastolo.
Che nel 1998 presso la Commissione parlamentare antimafia si è costituito un Comitato sul caso Impastato e il 6 dicembre 2000 è stata approvata una relazione sulle responsabilità di rappresentanti delle istituzioni nel depistaggio delle indagini.
La grande eco che la figura di Impastato rappresenta ancora oggi per le associazioni contro la mafia e per la legalità, in particolare grazie al film e alla canzone “I 100 Passi” a lui dedicati.
Che, essendo stato ucciso durante una campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale, i cittadini di Cinisi hanno ugualmente espresso la loro preferenza per Impastato riuscendo, simbolicamente, a farlo eleggere Consigliere Comunale.

RITENUTO
Che la mafia e le organizzazioni criminali debbano essere combattute sul piano sociale e culturale oltre che con azioni penali e giudiziarie e che la figura di Peppino Impastato rappresenta la lotta per la conquista di quest’arduo obiettivo;
L’importanza etica e civile del messaggio rappresentato per tutti gli italiani onesti, e in particolare per i giovani, dall’esempio di Peppino Impastato: una testimonianza di legalità, bellezza nelle azioni, giustizia sociale e testimonianza d’impegno politico non violento.